Suggerimenti

  • La cozza

    La cozza è un mollusco gustoso, molto diffuso ed allevato in tutto il bacino del Mediterraneo. Non bisogna assolutamente mangiarlo crudo, ma prima farlo cuocere sino a che il guscio si apra. Pulitura: Si sciacquano diverse volte nel lavandino con l’acqua fredda eliminando quelle già aperte. Si toglie con uno – […]

  • La frittata e l’omelette

    Se alla base troviamo sempre delle uova sbattute, la differenza la troviamo prima nel fatto che la frittata è di origine italiana e viene girata durante la cottura, mentre l’omelette, oltre ad essere francese, non si rigira durante la cottura e viene servita piegata a metà.

  • Il tonno in scatola

    Da preferire le confezioni con il marchio MSC che garantiscono una pesca sostenibile. In particolare per il tonno è importante l’uso di reti che non causano la morte indiscriminata di altre specie marine.

  • Consigli sull’utilizzo del riso

    Per migliorare il processo di cottura e l’aspetto, il riso viene di solito prima lavorato e poi soggetto a “brillatura” con talco/vaselina/paraffina/glucosio/oli commestibili. Sarebbe quindi consigliabile sciacquarlo prima dell’utilizzo.

  • Per condire i nostri piatti in modo diverso

    – La cipolla in molti casi si può sostiuire con i porri tritati fini. – Il prezzemolo invece, lo sosttuiremo con le punte verdi del sedano. Entrami daranno un sapore diverso e nuovo ai nostri piatti tradizionali.

  • Cosa è la mandolina

    È uno strumento da cucina che serve per affettare in modo semplice ed in varie forme le verdure.

  • Conosciamo il nostro forno

    Un ottimo sistema per conoscere il nostro forno è di cuocere una torta con la sfoglia, per esempio la torta di mele – Una torta è stata cotta sulla scanalatura giusta quando è dorata sopra e sotto. – Abbiamo utilizzato la tempertura corretta quando è anche cotta dentro. – Se – […]

  • Come si conservano le patate

    Le patate si conservano in un luogo secco, al fresco e al buio (non in frigorifero). Se vediamo che una patata ha germogli oppure delle chiazze verdi, è tossica (anche da cotta) e quindi non va più consumata.

  • Termometro da forno

    Consente di verificare la giusta cottura della carne. Consiglio di usare quello tradizionale (senza batterie) L’utilizzo è semplice, si infila la punta di metallo per almeno 5 cm, in modo da visualizzare costantemente la temperatura senza dover aprire il forno. Vi consiglio di leggere sul tema (ed altro), l’interessante contributo – […]