Suggerimenti

Alloro in cucina

L’alloro in cucina è presente e protagonista per deliziare alcuni cibi.
L’alloro è commestibile ecco come riconoscerlo: si tratta di una pianta sempreverde che presenta foglie profumate di colore verde scuro, lucide nella parte superiore e opache in quella inferiore.
Le foglie d’alloro sono utilizzate per aromatizzare carni, pesci e legumi.
In tempi antichi, i rami ricoperti di foglie venivano usati per coronare il capo dei vincitori, di poeti e laureati.
I benefici dell’alloro, sono dovuti alla presenza nelle foglie di olii essenziali, ottimo protettore del fegato.
Le foglie fresche contengono pure vitamina A, vitamina B e sono pure una buona fonte di minerali quali potassio, ferro, calcio e magnesio.
L’alloro è un sempreverde e può essere conservato in 2 modi diversi.

Essicazione

Stendere le foglie su carta da cucina, metterle in un luogo asciutto e caldo dove non arriva la luce del sole.
Dopo una settimana girare le foglie, trascorsa un’altra settimana porle in un vasetto di vetro ermetico.

Congelazione

Riporre le foglie in un sacchetto per congelare ben chiuso.
Congelato durerà alcuni mesi.

Mettete a dimora una pianta d’alloro in giardino, terrà lontana la sfortuna e le malattie contagiose.

Scopri di più:

Privacy policiy, termini di utilizzo, disclaimer affiliati